Incontri Musicali CONVIVIUM

 

“Incontri Musicali CONVIVIUM” nasce dalla volontà della Associazione Cappella Tergestina e del nostro direttore artistico M° Marco Podda di diffondere la cultura, la conoscenza e la pratica musicale e divulgare la coralità come attività aggregante ed espressione culturale, con particolare attenzione al mondo giovanile.

Giunta alla II° edizione, la Rassegna vuole essere un appuntamento annuale, ospitando realtà corali di elevato valore artistico-culturale, nazionali ed internazionali.

Tre concerti, sabato 22/09 – 29/09 – 06/10 a cui sono stati invitati ad esibirsi, uno a serata:

Concerto viola e pianoforte con guida all’ascolto
Viola Sara Zoto
Pianoforte Aurora Sabia
Guida all’ascolto Giulia Diomede

SARA ZOTO, nata a Tirana (ALB) nel 1998, inizia lo studio della viola all’età di nove anni con il M° E. Katroshi, per poi continuare con il M° A. Paco.
Dal 2016 è iscritta al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste dove sta studiando sotto la guida del M° Andrea Amendola. Nel corso degli anni ha vinto numerosi concorsi, tra i quali: “Earth Songs”, “Tirana Talent”, “Ars Kosova”, “Pjeter Gaci”, “Concorso di giovani strumentisti” (UD), “Premio Città di Padova”. Dal 2012 al 2014 ha ricoperto il ruolo di prima viola nell’Orchestre Akademie Bochum (Germania). Nel 2015 ha vinto l’audizione per suonare come solista la “Sinfonia Concertante” di W. A. Mozart accompagnata dall’Orchestra Giovanile del Montenegro. Nel 2018 suona come solista il concerto di G.F.Telemann per viola e orchestra d’archi con Dominant Ensemble (Trieste,Italy) e Orchestra Pianissimo (Tirane,Albania), due progetti questi diretti da Francesco Castellana. Ha tenuto numerosi concerti in tutta Europa, sia come solista contando 7 recital,che come strumentista, con diversi complessi cameristici ed orchestrali sotto la direzione di: M.Podda,D. Glineur, A. Licaj, A. Palmen, Th. Clamour, P. Aderhold, B. Alliu, E. Koco, R. Gessi, F. Ficiur, F. Castellana. Ha partecipato a numerose masterclass tenute da docenti internazionali, tra cui: A. Ganz, V. Bukač, J. Julius, M. Jackson, A. Tafilaj, L. Verney, D. Gaxha, A. Senazjensky, M.V. Der Nahmer, M. Gatti, V. Mendelhson, M.Hossen.

AURORA SABIA si è diplomata al Conservatorio di Trieste sotto la guida della Prof.ssa Trevisan, con il massimo dei voti e la lode, si è perfezionata con G. Nador, S. Young, J. Von Vintschger, J. Kropfitsch, P. Lassmann, P. Bordoni, S. Gadjiev, K. Eickhorst, B. Lupo, K. Barth, A. Léger, R. Clini. Vincitrice del premio Fondazione Ananian, ha seguito gli studi di alto perfezionamento pianistico con il M° A. Delle Vigne presso la Schola Cantorum di Parigi. Ha poi lavorato come pianista accompagnatore in Francia, presso il “Conservatoire Régional” di Rennes ed in Turchia, presso la “Yaşar University” di Smirne. Si è esibita in Italia e all’estero (USA, Austria, Turchia) ed ha suonato accanto ad artisti come Bruno Canino, Anton Niculescu, Luisa Sello, Derek Jones, Laura Levai, Guoliang Han, Carol Wincenc, Susan Hoeppner. Si è diplomata in Musicoterapia presso la scuola “Giovanni Ferrari” di Padova, istituto associato alla Université Européenne “Jean Monnet” di Bruxelles. E’ insegnante di pianoforte e svolge attività concertistica, sia come solista sia in qualità di camerista.

OPIFICIO DELLE MUSE – Musica Teatro Poesia – Trieste
Requiem – Centone poetico per voce e pianoforte
Voce Giulia Diomede
Pianoforte Silvano Zabeo

GIULIA DIOMEDE si laurea in lettere classiche nel 2010 e si specializza in Scienze dello Spettacolo nel 2015 col massimo dei voti e lode presso l’Università degli Studi di Bari. Dal 2009 lavora nel Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Greco di Siracusa. Studia recitazione presso l’Accademia d’Arte del Dramma Antico sotto la guida di Mauro Avogadro e si diploma come attrice nel 2012. Nel 2013 partecipa al Corso annuale di alta formazione per attori presso Emilia Romagna Teatro, diretto da Claudio Longhi. Nel 2014 impegnata nel gruppo di Lavoro Beni Comuni presso il teatro Comunale di Carpi. Nel 2015 debutta come mimo e solista nell’Orfeo ed Euridice di Giulio Ciabatti presso il Teatro Verdi di Trieste, dove lavora anche nella Bohème di Marco Gandini, nel Die Fledermaus di Daniel Benoin, nel Flauto Magico di Valentina Carrasco, nel Trovatore di Filippo Tonon e nella Lucia di Lammermoor di Giulio Ciabatti. Dal 2016 presidente dell’associazione Opificio Muse. Nel 2016/2017 lavora nel Dionysus di Daniele Salvo, produzione Teatro Vascello e Tieffe- Teatro Ciro Menotti. Nel 2017 il suo Progetto “ALMA” ha debuttato in Anteprima al Teatro Brancaccino di Roma nella rassegna “L’alba che verrà” diretta da Daniele Salvo ed in prima assoluta per la XVI edizione del Festival “I Dialoghi di Trani”. Nell’aprile 2018 ha svolto un tirocinio in Direzione di Scena presso il Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste. Attualmente studia canto con Paoletta Marrocu.

SILVANO ZABEO ha studiato pianoforte con Marina Pasqualy, composizione con Ugo Amendola, accompagnamento e collaborazione pianistica con Piero Ferraris. E’stato maestro sostituto al Teatro dell’Opera di Monte-Carlo, maestro collaboratore poi direttore musicale di palcoscenico al Teatro La Fenice di Venezia, responsabile musicale di palcoscenico per FerraraMusica nelle produzioni dirette da Claudio Abbado, responsabile degli studi musicali e coordinatore dei progetti artistici per il“Rossini in Wildbad”-Belcanto Opera Festival. Collabora con Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, Bayerische Staatsoper, Istanbul University, Vero Vision,Yokohama Arts Foundation e Lirica Art School – Tokyo, Ars Vocalis México. E’ stato Music Assistant e Project Coordinator per la prima registrazione integrale del “Guillaume Tell” di Rossini, direttore A. Fogliani, per Naxos, Assistente Musicale e Maestro al Fortepiano per “Bianca e Falliero” di Rossini, direttore A. Fogliani, per Naxos e Assistente Musicale per la prima registrazione mondiale de“Il Vespro Siciliano” di Lindpaintner, direttore Federico Longo, per Naxos. Ha tenuto masterclass di Accompagnamento Pianistico e di Prassi Esecutiva del Repertorio Operistico Italiano presso North Texas University, Oulu University of Applied Sciences, Musik Hochschule di Stuttgart, Zagreb Academy of Music, Toho Gakuen School of Music di Tokyo, Mersin University, Shanghai Opera International Masterclass, Novi Sad Academy of Arts, Musik Hochschule di Hannover. E’ Docente di Accompagnamento Pianistico presso il Conservatorio di Trieste.

Corale Città di Gradisca d’Isonzo – Gradisca (PN)
pianoforte Roberto Lizzio – Zulejka Devetak
Direttore Roberto Lizzio

La CORALE CITTA’ DI GRADISCA D’ISONZO, costituitasi nel 2005, dedica il proprio repertorio alla polifonia sacra, profana ed al canto popolare. Sotto la guida del Maestro Luca Perissin, ha partecipato a numerosi concerti, rassegne corali e trasferte all’estero. Nel 2007 ha dato vita alla nuova Rassegna Corale “Armonie in Fortezza” a Gradisca d’Isonzo e, negli anni, ha preso parte a molte iniziative proposte dall’USCI della provincia di Gorizia. Ha preso parte all’opera teatrale “La Variante di Lüneburg” ed ha accompagnato con successo alcuni spettacoli di operetta. Nel corso del 2011, in occasione della ricorrenza del 110° anno dalla morte del compositore Giuseppe Verdi ed il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ha dato vita ad uno spettacolo itinerante, la cui esecuzione vocale e strumentale di brani delle più celebri opere del musicista è stata presentata in collaborazione con l’Orchestra di Fiati S. Paolino – Aquileia.
A ricordo del Centenario della Grande Guerra ha realizzato lo spettacolo “La luce di un sorriso” ed ha partecipato al concerto corale commemorativo del Centenario della Grande Guerra il 24 maggio 2015 all’Arena di Verona. Negli ultimi anni ha avuto modo di collaborare con cori del litorale istriano, e con cori maschili austriaci di Velden ed Althofen. Nel 2017 ha partecipato, assieme ad altre realtà corali del territorio, alla “Santa Messa Natalizia in friulano” organizzata dal Fogolar Furlan di Milano, presso il Duomo di Milano. Dal Febbraio 2018 è diretta da Roberto Lizzio.

I concerti, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, si terranno nella Chiesa di San Giuseppe a Trieste in via dell’Istria, 61 alle ore 18:30.

I commenti sono chiusi